A huge collection of 3400+ free website templates JAR theme com WP themes and more at the biggest community-driven free web design site
Home / trading etf / L’hedge fund della marijuana che frutta 200 milioni

L’hedge fund della marijuana che frutta 200 milioni

La marijuana fa male?

E’ un argomento dibattuto dall’opinione pubblica. Sul fatto che sia redditizia, però, non possono esserci dubbi. Almeno a giudicare dal risultato dell’hedge fund della marijuana Tribeca Global Natural Resources, salito alla ribalta per il record che ha fatto registrare di recente: +145% in un solo anno, nel 2016 per la precisione.

Il Tribeca Natural Resources fund

L’intuizione di puntare sulla famosa piantina è di Ben Cleary. Una intuizione particolarmente azzeccata, se pensiamo che quello del 2016 non è l’unico risultato positivo che è riuscito a portare a casa dall’apertura del fondo. Già nel 2015, infatti, aveva prodotto un guadagno simile, inferiore a quello del 2016 di soli 22 punti percentuali.

L’hedge fund sulla marijuana di Blen Cleary, nello specifico, ha generato ricavi per 6,7 miliardi di dollari nell’anno appena trascorso. Numeri che hanno infuso ottimismo presso gli analisti, concordi nell’affermare che entro il 2020 il Tribeca Global Natural Resources raggiungerà i 50 miliardi di fatturato annuo.

La crescita del fondo è probabilmente dovuta a due fattori. Da un lato a un ammorbidimento delle legislazioni in materia, che un po’ ovunque hanno intrapreso un percorso di liberalizzazione delle droghe leggere. Dall’altro, si segnala un aumento del consumo di marijuana da parte delle nuove generazioni. Per ciò che concerne il primo punto, va specificato che solo negli Stati Uniti ben otto stati consentono l’assunzione di THC a scopo ricreativo, mentre in un’altra ventina è consentito l’uso per scopo medico.

Tutto ciò a prescindere dalle dichiarazioni di Donald Trump, che si è sempre mosso in una posizione proibizionista (va specificato, però, che la competenza è dei singoli Stati e non del governo federale). La sua opinione circa le droghe leggere non spaventa le organizzazioni che producono marijuana, che stanno apprezzando un aumento del fatturato. Una dinamica, questa, che favorisce anche le quotazioni nel mercato azionario. Un esempio? Le azioni di Aurora Canabis Inc, leader nella produzione di marijuana a uso medico, sono cresciute del 12% nel 2016. Ancora meglio ha fatto la diretta concorrente, la Canopy Growth Cor, che ha registrato un ottimo +30%. Entrambe le società, non a caso, partecipano all’hedge fund della marijuana di Blen Cleary.

Risk Disclaimer

Tutti i contenuti pubblicati si basano sull'opinione personale dell’autore delle condizioni di mercato alla data e ora della pubblicazione. Si prega di notare che, laddove le opinioni sono state espresse, l’autore potrebbe aver potuto cambiare idee in fasi successive. Qualsiasi valutazione o le ipotesi sottostanti sono basate esclusivamente sulla conoscenza del mercato dell’autore e dalla sua personale esperienza e il cambiamento delle condizioni può determinare una modifica delle valutazioni stesse anche pochi istanti dopo la pubblicazione. Precisiamo che i contenuti forniti sono destinati esclusivamente a scopi informativi e non dovrebbero essere considerata come una raccomandazione per acquistare o vendere. Si ricorda inoltre che il trading online è un'attività rischiosa e può indurre alla perdita del capitale investito. Tradingonline-news.com si declina da ogni responsabilità circa l'utilizzo delle informazioni qui riportate per scelte di investimento personali.

About Lorenzo

forex trader

Controlla pure

trading etf

Trading ETF

Gli etf o exchange traded funds sono fondi d'investimento di tipo passivo. Il trading etf …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *