Come investire in borsa

Il mondo degli investimenti in borsa propone numerosi strumenti con cui affacciarsi alle rendite finanziarie o alle speculazioni. Alcuni strumenti sono molto conosciuti e altri meno. A titolo esemplificativo ecco un elenco dei principali strumenti finanziari che si possono utilizzare per imparare come investire in borsa:

  • Azioni quotate
  • futures e opzioni
  • CFD su indici, azioni, valute, materie prime e metalli preziosi
  • Certificates
  • ETF, ETC e ETN
  • Assicurazioni con quote legate all’andamento di titoli finanziari
  • Titoli di stato
  • Obbligazioni di vario tipo

Qualsiasi sia lo strumento utilizzato dal trader per investire il suo capitali però è necessario conoscere come applicare 2 fondamentali regole.

La strategia di trading per comprare e vendere

In merito alla scelta del momento migliore per entrare in un trend (e poi anche quando uscire dallo stesso) ci sono diversi studi di analisi tecnica, fondamentale o statistica che si basano su differenti tecniche.

Le strategie di trading si differenziano principalmente in 2 macro aree.

Strategie di trend following

Fanno parte di queste prime strategie di trading tutte le tecniche che mirano a seguire il trend di mercato e funzionano molto bene in mercati che rimangono rialzisti o ribassisti per molto tempo. Ad esempio si possono utilizzare logiche legati a indicatori come SuperTrend, Ichimoku, Medie Mobili, Supporti e Resistenze.

Strategie di Mean Reversing

Fanno parte di questa categoria le logiche di trading che prevedono un ritorno del prezzo ad un punto precedente. Ovvero dopo essere riusciti a muoversi al rialzo, il trader valuterà che queste possano ritornare a prezzi precedenti. Solitamente si utilizzano strumenti e strategie con RSI oscillator, Stocastico, Macd e concetti di Divergenza Prezzi-indicatori o Spread Trading.

Il money management per sapere come investire in borsa

Il secondo punto importante, forse più importante della strategia è dedicato alla scelta del money management. Ovvero alla ricerca di come investire il capitale.

Investire tutto o una parte?

Diversi studi scientifici, finanziari e matematici hanno messo in evidenza come ci sia una reale necessità da parte del trader di capire quanto capitale allocare in un investimento.

Se si investe tutto il capitale in 1 trade si rischia di concentrare tutto il rischio su 1 solo evento (si può guadagnare molto ma anche perdere tutto o quasi).

Se si investe una parte del capitale per ogni tipo di trade si innesca un meccanismo che è definito con il termine “diversificazione del rischio“. In tal modo ci si assicura di poter spalmare il rischio su diversi strumenti finanziari, diverse strategie di trading. Il risultato di lungo termine dimostra che le perdite (inevitabili) su alcuni degli investimenti potranno essere bilanciate o recuperate su altri investimenti che invece hanno ottenuto ottimi rendimenti. In questo modo, investendo solo un parte frazionata del capitale, l’investitore può affrontare con più serenità anche le fasi più difficili dei mercati finanziari.

Alex

Trader indipendente ed appassionato dei mercati finanziari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *