Avatrade broker europeo

Intesa Sanpaolo S.p.A è un istituto bancario italiano attivo dal 1º gennaio 2007, nato dalla fusione tra Sanpaolo IMI e Banca Intesa con sede a Torino. E’ una della banche più forti non soltanto in Italia ma in tutto il panorama europeo essendo quotata sugli indici Ftse Mib ed Euro Stoxx 50, dove troviamo le migliori società italiane ed europee. Oggi analizzeremo come si è comportata nell’ultimo periodo dando lo spunto per individuare i migliori punti di entrata a mercato grazie al supporto dei nostri indicatori.

H1: Come possiamo vedere sul timeframe orario scorgono subito molti segnali che ci ha fornito in passato il nostro We-Cycle, con il supporto dell’Ichimoku si potevano identificare varie entrate.

Giorno 4 febbraio abbiamo avuto delle freccie rialziste con una possibile entrata sopra la Kumo veloce, con cambio di colore, a livello 19666 che poteva generare un profitto di circa 800 punti con uscita a 20555.

Intesa H1

H4: Su H4 addirittura si poteva anticipare già dal 2 gennaio 2019 un possibile reverse del trend che se confermato poi successivamente dalla rottura della Kumo veloce giorno 4 gennaio con il gap up avuto ad apertura. 1.9310 long ed uscita a 20540 che generava un profitto di 123 punti.

Intesa H4

Daily: Attualmente il titolo sta subendo una fase di lateralità che fa seguito ad un trend ribassista che è iniziato dal 21 maggio 2018 quando c’è stato lo stacco delle cedole di rendimento, che ha provocato un Gap Down con una perdita del 7,3% del titolo bancario. Ancora una volta i nostri indicatori risultano efficaci, questa volta il We-Point era riuscito ad anticipare la fase ribassista, con 3 pallini rossi che come potete vedere avevano segnalato qualche giorno prima il possibile tracollo. Giorno 2 febbraio c’era stato un segnale del nostro We-Point che aveva dato pallino verde per un possibile rialzo che avrebbe portato ad un possibile guadagno di 170 punti.

Intesa Daily

Conclusioni e possibili target

Il We-Trend rimane in flat sui maggiori timeframe a dimostrazione che vi è una fase laterale del titolo. Possibile una svolta al rialzo con breakout su resistenze statiche 2.16 e 2.20 spingendo il titolo verso l’alto fino a 2.23 ma per ora rimane difficile visto che in queste ultime sedute non c’è stata un alta volatilità.

In questo articolo abbiamo utilizzato gli indicatori We-Cycle e We-Trend per l’analisi grafica. Se vuoi acquistarlo puoi usare il codice sconto Alex10 entro fine mese. Per maggiori dettagli visita il sito https://www.we-trading.eu/prodotto/we-trend-supporti-resistenze-trend/

Author: Alex

Trader indipendente ed appassionato dei mercati finanziari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *