Piazza affari: i migliori e i peggiori di oggi 18 febbraio

E’ iniziata una nuova settimana di contrattazioni e vedremo come si sta comportando la nostra amata “piazza affari”. Le borse europee si stanno muovendo poco, dovuto anche alla chiusura dei mercati americani come Wall Street(festa nazionale) i listini italiani invece stanno avendo un moderato aumento con l’indice Ftse Mib che cresce dello 0.58%.

Avatrade broker europeo

Osserviamo da vicino il titolo migliore ed il peggiore:

Miglior titolo è Elica, leader nel settore delle cappe da cucina che ha avuto una variazione giornaliera del 10,24% con un trend rialzista che dura da settimana scorsa con un + 25%. Ricordiamo che martedì 12 febbraio la società Elica SpA ha comunicato i risultati dell’esercizio 2018 con ricavi a 472,4 milioni di euro il 2,2% rispetto allo stesso periodo del 2017

Come si vede dal grafico daily, a partire da lunedì 11 febbraio è iniziato un vero è proprio rally rialzista riuscendo a superare una forte resistenza area 1.440 ed è proseguito al rialzo fino a superare la Tenkan e la Kijun e a sfondare la Kumo dell’indicatore Ichimoku, superando pure la media mobile esponenziale a 200 periodi,tutti segnali fortemente rialzisti per questo titolo. Nella seduta odierna è arrivato ad un massimo relativo di 1.908 chiudendo a 1,898, non escludiamo che possa arrivare a livello 1.920 dove troviamo una resistenza statica.

Titolo Elica SpA daily

Peggior titolo di oggi è Caleido Group che ha avuto una performance negativa giornaliera dello 7,41%, analizzando il grafico possiamo vedere chiaramente come vi sia un trend ribassista che dura da tempo. L’apertura di oggi 0.535 è arrivata a toccare il minimo di 0.480 chiudendo la seduta a 0.500. Siamo ampiamente sotto la Kumo ed abbiamo proprio oggi l’inizio di un incrocio verso il basso della tenkan con la kijun. Potrebbe scendere fino a 0.440 continuando questo canale ribassista e confermando nuovi minimi decrescenti.

Titolo Caleido Group


Alex

Trader indipendente ed appassionato dei mercati finanziari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *